Informiamo i nostri lettori che è stato appena pubblicata il libro di Davide Shamà

 

Titoli nobiliari del Regno di Napoli. Elenco dei titoli napoletani concessi tra il 1458 e il 1860, con i riconoscimenti  successivi 

 

Pagine 230, 24x31 cm, brossura, 59,00 €

 

Quanti sono i titoli nobiliari napoletani ? Per la prima volta nella storia araldica italiana si tenta una classificazione organica dei titoli dell’alta nobiltà napoletana. Principi, duchi, marchesi e conti che hanno fatto la storia delle Due Sicilie. Oltre duemila schede nelle quali sono riportate nel dettaglio le concessioni, notizie storiche sugli insigniti o le famiglie, la successione tra le diverse famiglie, dati sui riconoscimenti e sugli attuali detentori. Completano il testo un elenco di riconoscimenti e concessioni baronali borboniche e italiane, e un elenco dei predicati ex feudali riconosciuti durante il Regno d’Italia. Presentazione di Francesco Sanseverino di Marcellinara, Presidente della Commissione Araldica Genealogica delle Province Napolitane (Corpo della Nobiltà Italiana).

 

L'opera può essere acquistata presso l'Autore: genobit@yahoo.it (59 € + 10 € spese di spedizione per l'Italia) oppure presso l'Editore Claudio Grenzi. L'edizione numerata è esaurita.

 

 

 

 

***

We are pleased to inform our readers that

Davide Shamà has just published his book:

The Nobility titles of the Kingdom of Naples. List of the Neapolitan titles granted between 1458 and 1860, including the subsequent acknowledgments

Paperback, Pages 230, size cm 24x31, €59,00

How many Neapolitan nobility titles exist? For the first time in the history of the Italian Heraldry, a complete systematic research has been attempted through the titles of the Neapolitan aristocracy: Princes, Dukes, Marquis and Counts with historical information on those who made the history of the Two Sicilies. Over two thousand files that contain details on concessions, historical notices regarding the titles granted to the persons or the families, successions among the families, information about awards of nobility titles and their current holders. A list of the Bourbon and Italian baronial concessions completes the text. Presented by Francesco Sanseverino di Marcellinara, President of the Heraldic Genealogical Commission of the Neapolitan Provinces (Corpo della Nobiltà Italiana).

The book is available from the Author for an ad personam signed copy: genobit@yahoo.it (€ 59 including €10 shipment for Italy) No limited edition is available for the moment.

 

 

 

***

Nous avons le plaisir d’informer nos lecteurs que

Davide Shamà vient de publier son livre :

Titres de noblesse du Royaume de Naples. Liste des titres de noblesse napolitains conférés entre 1458 et 1860, avec les confirmations successives

Livre de poche, pages 230, 24x31 cm, €59,00

Quel est le nombre des titres de noblesse napolitains ? Pour la première fois dans l’histoire de l’héraldique italienne on a essayé une classification raisonnée des titres de la haute noblesse napolitaine, à savoir des Princes, Ducs, Marquis et Comtes qui ont fait l’histoire du Royaume des Deux Siciles. Plus de deux mille fiches reportant en détail les concessions, ainsi que des informations historiques sur les titres, les premiers décorés ou les familles, la succession entre les familles, les détails sur les reconnaissances et leurs actuels détenteurs. Pour compléter l’œuvre, une liste des reconnaissances et concessions baronniales des Bourbons et du Royaume d'Italie, ainsi que des prédicats nobiliaires déjà féodaux reconnus par le Royaume d’Italie. Présenté par Francesco Sanseverino di Marcellinara, Président de la Commission Héraldique des Provinces Napolitaines (Corpo della Nobiltà Italiana).

Ce livre est disponible chez l’Auteur, veuillez contacter en ligne : genobit@yaho.it  (€ 59 + 10 frais d’envoi pour l'Italie)

 

 

****

Questo sito vuole offrire un servizio culturale on line su base scientifica agli studiosi e agli appassionati di queste materie. All’interno del sito trovano spazio alcune famiglie nobili italiane comprese negli Elenchi Ufficiali della Consulta Araldica (Elenchi Regionali, Elenchi Ufficiali del 1921 e 1933, con supplemento del 1936), integrati da tutti i provvedimenti in materia nobiliare intervenuti dall’ultima pubblicazione (Supplemento dell’Elenco Ufficiale, 1934-36) fino al 1° gennaio 1948 (data dell’entrata in vigore della Costituzione della Repubblica Italiana, in base alla quale i titoli nobiliari non sono più riconosciuti legalmente).

Qui non sono prese in considerazione famiglie fiorenti indiscutibilmente nobili che però non hanno curato la propria iscrizione negli Elenchi.

On line sono mantenute le titolature – ma senza entrare nel merito - come compaiono sulle fonti consultate per redigere le varie genealogie (fino al 1946). Successivamente al 1946, le titolature restano ferme.

In questa scelta dobbiamo anche tenere conto che le leggi nobiliari italiane sono necessariamente ferme all’entrata in vigore della Costituzione, mentre in Italia il Codice Civile ha subito la sua evoluzione, tanto che se applicassimo la Legge 1 dicembre 1970 n. 898 (Divorzio), e la Legge 19 maggio 1975, n. 151 (Riforma del diritto di famiglia) si stravolgerebbero le ormai congelate leggi nobiliari italiane.